Statuto

Stralcio dello Statuto dell’Associazione culturale Centro Studi sul Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo:

  • Articolo 1 Denominazione: L’Associazione si denomina “Centro Studi sul Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo”
  • Articolo 2 Sede: L’Associazione ha sede legale in Napoli alla via Matteo Schilizzi n° 16
  • Articolo 3 Durata: L'Associazione ha durata illimitata
  • Articolo 4 Scopo: L’Associazione senza scopo di lucro si propone:
    • di promuovere e sviluppare studi e ricerche atti a riconoscere forme e contenuti tipici del teatro meridionale ed europeo, mediante il reperimento, la trascrizione e la pubblicazione di manoscritti, la riscrizione di tesi teatrali rari, la produzione di materiali multimediali e l’approfondimento della problematica critica, nonché di fondare una biblioteca con emeroteca per la conservazione e consultazione di periodici e di giornali del settore;
    • di promuovere contatti con biblioteche, in particolare nel meridione, per il censimento di fonti e di materiali (da microfilmare o da fotocopiare) riguardanti il teatro meridionale;
    • di promuovere ed organizzare convegni, seminari, conferenze, spettacoli di qualunque genere sulle tematiche che rientrano nei fini istituzionali dell’associazione;
    • di mettere a disposizione degli studenti che svolgono tesi di laurea sul teatro meridionale, materiali e consulenze specifiche;
    • di promuovere contatti con le Università italiane e straniere,con Centri studi, con fondazioni, con enti nazionali, regionali e locali per iniziative di studio, ricerca e diffusione delle conoscenze sul teatro meridionale;
    • di promuovere, organizzare e curare pubblicazioni aventi per oggetto il teatro meridionale;
    • di promuovere contatti con docenti della scuola secondaria e con tutti gli studiosi interessati alla ricerca sul teatro meridionale, nonché indirizzare ed accogliere cultori di ogni livello per favorire e diffondere la conoscenza del ricchissimo patrimonio regionale;
  • Articolo 9 Gli associati sono obbligati al pagamento di una quota annua il cui importo è fissato annualmente dal Consiglio Direttivo e secondo le modalità dallo stesso indicate, ad osservare le norme dello Statuto, dell’eventuale regolamento interno e le deliberazioni legalmente adottate dagli organi sociali;