Diario della Rassegna "Teatro in Cappella"

06/04/2018
San Lorenzo Maggiore - Congrega di Sant'Antonio

 
 
SULLO “STARE A TEATRO”: BREVE RIFLESSIONE
Quello di “teatro” è un duplice concetto.
Rimanda ad un “luogo deputato”, ideato, costruito o comunque destinato alla rappresentazione. Si riferisce, inoltre, ad una pratica, un “fare” che richiede impegno da parte di drammaturghi, attori, registi, tecnici, scenografi d alte maestranze.
Seppur spesso coesistenti, teatro-struttura e teatro-arte non sono due lati della stessa medaglia. Anzi, vi sono spesso enormi divari tra i circuiti di produzione artistica e quelli di gestione e programmazione.
In questo divario si innestano progetti che cercano di portare il “teatro fuori dal teatro”: utilizzare aree urbane, spazi architettonici, ambienti naturali, sedi culturali o spazi privati come luoghi di messa in scena significa avvicinare gli spettatori ad esperienze nuove e diverse.
Al pubblico viene chiesto di non aspettarsi le stesse “comodità” cui si è abituati presso teatri ben attrezzati, ma di attivare una disposizione particolare all’ascolto e soprattutto al silenzio. Evitare di alzarsi durante lo spettacolo, non utilizzare gli smartphone e non scattare fotografie, non parlare e non cercare di attirare l’attenzione dei presenti, sono regole basilari che è opportuno rispettare sempre, in luoghi canonici e non.
Soprattutto se ci si interroga su che cosa significhi “stare a teatro”; sì in un determinato luogo secondo determinate regole, ma anche all’interno di uno scambio, di una condivisione fisica ed emotiva. Nel 1970 Jerzy Grotowski, nel suo Per un teatro povero, affermava che «possiamo perciò definire il teatro come “ciò che avviene tra l’attore e lo spettatore”» e se ciò è vero, “stare a teatro” significa stare, come parte integrante, all’interno di qualcosa che accade, ovunque ci si trovi e in qualsiasi momento, e che non avrà alcuna altra occasione di ripetersi allo stesso modo.
 
 
TEATRO IN CAPPELLA
Il Centro Studi sul Teatro Napoletano Meridionale ed Europeo, fondato a Napoli nel 1998 e da allora presieduto dalla Professoressa Antonia Lezza, ha come naturale vocazione lo studio, l’archiviazione e la formazione: la sede, oltre ad accogliere una ricca Biblioteca e l’Archivio Aggeo Savioli (uno dei più importanti per la ricostruzione della Storia del Teatro dagli anni ’50), ospita ciclicamente seminari con autori significativi e incontri con artisti del panorama meridionale e nazionale; favorisce scambi culturali; emana annualmente bandi di studio; supporta la pubblicazione di “Quaderni” inerenti alla cultura teatrale; cura l’edizione trimestrale di un “Notiziario” con finestre sui fermenti culturali attuali.
L’impegno primario di farsi garante della conoscenza del teatro napoletano e meridionale contemporaneo, tramite studi e pubblicazioni, è integrato da un impegno a favorire un’esperienza diretta del pubblico.
Senza mai sposare intenzioni imprenditoriali, con pochi mezzi a disposizione e traendo risorse al suo interno, il Centro Studi ha negli anni intrapreso significative esperienze di programmazione dando spazio ad autori e artisti del panorama contemporaneo da un lato; studenti, appassionati, curiosi e figure in corso di formazione dall’altro. Ne sono un esempio le Residenze Teatrali a Palazzo Gargiulo (Sorrento) e a Borgo dei Dragoni (Teano) e le due edizioni della rassegna “Teatro d’Estate – PER SUMMERTIME” (Sorrento), oltre che alcune recite di “Teatro d’appartamento”.
La rassegna Teatro in Cappella, pertanto, realizzata a Napoli tra aprile e giugno 2018 rappresenta un nuovo e strutturato tentativo di portare “il teatro fuori dal teatro” – per usare l’espressione precedente – e mettere ancora in contatto il pubblico con esperienze artistiche degne di attenzione e che difficilmente, o comunque troppo raramente, si troverebbero nei cartelloni delle stagioni ufficiali.
La rassegna curata da Antonia Lezza, la quale ne ha assunto la direzione artistica, è stata organizzata dall’associazione Napoli Città Reale per volontà del suo fondatore Gianni Ferrara, in collaborazione con il Centro Studi sul Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo
Sede degli spettacoli sono stati luoghi di singolare bellezza appartenenti al patrimonio storico e artistico partenopeo, come la Chiesa di Sant’Angelo a Nilo e il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore: piccoli tesori della città “riscoperti” grazie ad una programmazione teatrale e musicale in grado di aggiungere valore artistico a luoghi a volte sottovalutati. Le due sedi citate hanno aperto le porte al pubblico napoletano e ospitato cinque spettacoli di originale tessitura drammaturgica e musicale.
Gli spettacoli scelti da Antonia Lezza mostrano da subito il taglio trasversale che la rassegna vuole avere: l’interesse è tutto per la produzione teatrale meridionale, con un occhio particolare a Napoli e Palermo, ma soprattutto per quella autorialità testuale e musicale, moderna e contemporanea, che in scena può trovare diverse forme e declinazioni, dal reading allo spettacolo-concerto allo spettacolo strutturato. Ritroviamo, dunque, in Teatro in Cappella, spazio per quel teatro che incentra la propria forza sulla parola che è innanzitutto parola scritta su pagine d’autore. Spazio, quindi, a quel fare-teatro che ha come base il testo drammaturgico, letterario, storico, poetico o musicale.
Gli eventi hanno registrato presenze e partecipazioni interessanti: dati incoraggianti, segno della forza del richiamo di un teatro che “esce dalle sue mura” per calpestare nuovi spazi, trasformarli e coinvolgerli in un processo di reinvenzione della scena.

La rinuncia quasi totale ad impegnativi apparati tecnici e scenografici è legata alla scelta di affidare all’architettura del luogo il compito di fungere da cornice del racconto teatrale, valorizzare un’ambientazione tanto affascinante da lasciare lo sguardo dello spettatore libero di correre dai dipinti alle sculture sacre, dalle linee strutturali ai dettagli ornamentali e con essi costruire le proprie suggestioni.

 
 

Leggi qui le recensioni agli spettacoli:
 
 VENERDÌ 6 APRILE
RACCONTI DA TOLEDO
a cura di Gino Curcione e Enza Di Blasio
Con
GINO CURCIONE
ENZA DI BLASIO

www.centrostuditeatro.it/racconti-da-toledo
 
SABATO 21 APRILE
SOTTO UN CIELO DI STELLE
di Lello Giulivo
con
LELLO GIULIVO
al pianoforte il maestro
CIRO CASCINO

www.centrostuditeatro.it/sotto-un-cielo-di-stelle
 
VENERDÌ 4 MAGGIO
IL FIORE CHE TI MANDO L’HO BACIATO
dal carteggio tra Stamura Segarioli e Francesco Fusco (1913-1915)
Con
ANNA RITA VITOLO
Regia di
ANTONIO GRIMALD
I
www.centrostuditeatro.it/il-fiore-che-ti-mando
 
MERCOLEDÌ 9 MAGGIO
LETIZIA FOREVER
con SALVATORE NOCERA
testo e regia di ROSARIO PALAZZOLO

www.centrostuditeatro.it/letizia-forever
 
DOMENICA 10 GIUGNO
LUPARELLA
di e con
ENZO MOSCATO

www.centrostuditeatro.it/luparella-ovvero-foto-di-bordello
 
 
A cura di Stefania Tirone
 
 
TEATRO IN CAPPELLA- RASSEGNA STAMPA
 

  • 19.03.2018

Testata: PURACULTURA
Titolo: Teatro in Cappella
Link: http://www.puracultura.it/puracultura_83_2018.pdf
 

  • 02.04.2018

Sito web: ESPRESSO NAPOLETANO
Titolo: “Teatro in Cappella”, una rassegna di teatro d’autore nella chiesa di Sant’Angelo a Nilo
Link: http://www.espressonapoletano.it/teatro-in-cappella-una-rassegna-di-teatro-dautore-nella-chiesa-di-santangelo-a-nilo/#.W5YoZ84zaUk
 

  • 03.04.2018

Testata: IL MATTINO
Titolo: Letteratura e dialetto in scena con Curcione
 

  • 06.04.2018

Testata: LA REPUBBLICA
Titolo: Da Di Blasio a Moscato il "Teatro in Cappella"
Link: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2018/04/06/da-di-blasio-a-moscato-il-teatro-in-cappellaNapoli11.html?ref=search
 

 
 

  • 11.04.2018

Sito web: IL GAZZETTINO VESUVIANO
Titolo: Napoli, Teatro in Cappella alla Chiesa di Sant’Angelo a Nilo
Link: https://www.ilgazzettinovesuviano.com/2018/04/11/napoli-teatro-in-cappella-alla-chiesa-di-santangelo-a-nilo/
 

  • 18.04.2018

Sito web: NAPOLI TODAY
Titolo: "Sotto un cielo di stelle" in scena a San Lorenzo Maggiore
Link: http://www.napolitoday.it/eventi/sotto-un-cielo-di-stelle-chiesa-san-lorenzo-.html
 

  • 20.04.2018

Testata: LA REPUBBLICA
Titolo: Musica e storia con Lello Giulivo
Link: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2018/04/20/musica-e-storia-con-lello-giulivoNapoli19.html?ref=search
 

  • 24.04.2018

Sito web: NAPOLI TODAY
Titolo: "Il fiore che ti mando l'ho baciato" in scena a San Lorenzo Maggiore
Link: http://www.napolitoday.it/eventi/il-fiore-che-ti-mando-l-ho-baciato-4-maggio-2018.html
 

  • 24.04.2018

Sito web: NAPOLI TODAY
Titolo: “Letizia Forever” in scena a San Lorenzo Maggiore
Link: http://www.napolitoday.it/eventi/letizia-forever-san-lorenzo-maggiore-9-maggio-2018.html
 

  • 02.05.2018

Sito web: NAPOLI TODAY
Titolo: “Luparella” di e con Enzo Moscato in scena a San Lorenzo Maggiore
Link: http://www.napolitoday.it/eventi/luparella-enzo-moscato-san-lorenzo-maggiore-10-giugno-2018.html
 

  • 09.05.2018

Testata: LA REPUBBLICA
Titolo: “Letizia forever” in scena Palazzolo
Link: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2018/05/09/letizia-for-ever-in-scena-palazzoloNapoli15.html
 

  • 08.06.2018

Sito web: SPACCANAPOLI
Titolo: Luparella chiude la rassegna Teatro in Cappella
Link: https://www.spaccanapolionline.com/event/luparella-chiude-la-rassegna-teatro-cappella/
 

  • 09.06.2018

Testata: LA REPUBBLICA
Titolo: Enzo Moscato "Così rileggo Luparella vado indietro nel tempo e torno un po' bambino"
Link: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2018/06/09/enzo-moscato-cosi-rileggo-luparella-vado-indietro-bambinoNapoli16.html
 

  • 10.06.2018
     

Testata: CORRIERE DEL MEZZOGIORNOTitolo:
A San Lorenzo visite guidate e Luparella di Enzo Moscato
Link: https://www.pressreader.com/italy/corriere-del-mezzogiorno-campania/20180610/281981788288423
 

 
A cura di: Stefania Tirone

Inserire qui il testo alternativo
Inserire qui il testo alternativo
Inserire qui il testo alternativo
Inserire qui il testo alternativo
Inserire qui il testo alternativo