Valentina Capone

Valentina
Capone
Sondalo, SO

Attrice e regista, Valentina Capone ha studiato recitazione presso il Teatro Studio Alessandro Fersen e presso il Mulino di Fiora diretto da Perla Peragallo. Nel 1992 è entrata come allieva-regista all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico e dal 1995 ha fatto parte del Teatro di Leo, collaborando attivamente con Leo de Berardinis, sia come attrice che come assistente alla regia (Studio sul Don Giovanni di Mozart-Da Ponte, Il ritorno di Scaramouche seconda edizione, Laboratorio sul King Lear, King Lear n.1, Lear Opera, Totò, principe di Danimarca Palcoscenico Rai 2, Come una rivista, Past Eve and Adam’s, Visioni: Rimbaud Shelley Beckett). Nel 2001 fonda, insieme ad alcuni collaboratori di Leo De Berardinis, l’Associazione Teatro Laboratorio San Leonardo, di cui è legale rappresentate. Sempre dallo stesso anno è direttore artistico della rassegna teatrale italo-svizzera FestTeatro. Nel 2002 debutta con lo spettacolo Sole, liberamente tratto da Le Troiane di Euripide, di cui è autrice, regista ed attrice. Dal 2003 è interprete degli spettacoli La bellezza, Psicosi 4:48/Cantico di Sarah Kane e I costruttori d’imperi di Boris Vian, tutti con la regia di Davide Iodice. Nel settembre 2005 è interprete di Disturbing a Tragedy, di e con Enzo Moscato, tratto da Le Troiane di Euripide. Nel maggio 2006 debutta al Festival Internazionale Fabbrica Europa, con la regia di Maria Maddalena di Margherite Yourcenar, interpretato da Silvia Pasello. Riconoscimenti: 2004 - Premio DAMS Università di Bologna Alma Mater Studiorum; 2006 - Premio Festival di Benevento Città Spettacolo (dedicato a Leo De Berardinis ed agli attori della sua Compagnia); 2006 - Premio Penisola Sorrentina Sezione Teatro. 

[Pubblicato sul Notiziario, n. 22, novembre 2006 - aprile 2007]